mercoledì, ottobre 11, 2006

Sacher Torte


Non starò qui a dare la ricetta di questa famosissima torta... ma vi voglio parlare della sensazione al palato provata ieri, quando tornando a casa, ho trovato questa meraviglia ad attendermi in mezzo al tavolo.

Al primo morso sembrerebbe solo un ammasso di cioccolato fondente fuso mischiato a burro... ma ad un successivo assaggio inizi ad assaporare la dolcezza della marmellata di albicocche... Tutto ti inebria, sembra di avere in bocca una festa. Le papille gustative fanno la hola... Non ne hai mai abbastanza. Accompagnare poi la torta con un bicchiere di Anghelu Ruju è l'apoteosi. Non ne hai mai abbastanza, è una necessità fiseologica, ne vuoi ancora e ancora e ancora...
Se non esistessero problemi come diabete e obesità si potrebbe campare di sola saccher torte.

Questa mattina in preda ai sensi di colpa mi sono alzato alle 6 e sono andato a correre, e per colazione ho evitato di sterminare i resti della meraviglia culinaria che mi aspettava nella campana porta torte.

Esperienza da ripetere più volte al giorno, ti migliora la giornata!

2 commenti:

Josto ha detto...

"Come? Lei non ha mai sentito parlare della Sacher Torte? Bene, continuiamo così, facciamoci del male!" (N. Moretti)

Alex B ha detto...

sei sempre troppo acculturato... non potrò mai stare dietro al tuo livello di impegno social culturale... ecco perché ho un blog di cazzate e tu uno sui problemi del mondo